fiscalità
|
02 Ottobre 2023

Nuovo termine per trasformazioni, assegnazioni e cessioni ai soci agevolate. C’è tempo fino al 30 novembre 2023

Il D.L. proroghe del 29 settembre 2023, n. 132 prevede all’art. 4 la proroga al 30 novembre 2023 del termine per le assegnazioni e cessioni ai soci nonché per le trasformazioni in società semplice agevolate ai sensi dell’art. 1, commi 100 ss., l. 29 dicembre 2022, n. 197.

Entro il medesimo termine le società dovranno effettuare anche il versamento dell’imposta sostitutiva sulle plusvalenze che, ricordiamo, è pari all’8% (10,5% per le società di comodo, non operative di almeno due dei tre esercizi precedenti quello in corso al momento dell’assegnazione.

 

Restano invariate la disciplina e le condizioni per usufruire dell’agevolazione:

–   quanto ai beni oggetto dell’agevolazione, questi possono essere sia beni immobili che beni mobili registrati, ed anche beni strumentali per natura, purché non utilizzati direttamente alla data di assegnazione (possono esserlo se concessi in locazione), con esclusione dei terreni coltivati direttamente;

–   la plusvalenza può essere alternativamente calcolata utilizzando come valore dell’assegnazione il valore normale dell’immobile, il valore catastale, oppure un valore intermedio tra i primi due. Inoltre;

–   l’imposta di registro è ridotta della metà e l’imposta ipotecaria e catastale viene applicata in misura fissa.

–    i soci possono essere sia persone fisiche che quelli titolari di un reddito di impresa, a condizione che risultino iscritti nel libro soci, ove prescritto, entro il 30 settembre 2022, ma non si applica tale limite ai trasferimenti di partecipazioni a seguito di successione, oppure di fusione o scissione.

 


 

Seguiteci su LinkedIn