press
|
01 dicembre 2021

La struttura del patto di famiglia: ulteriori conferme da parte della Cassazione

Articolo per Il Sole 24 Ore di Stefania Anzelini

In breve

Il patto di famiglia è il contratto, da stipularsi per atto pubblico, con il quale l’imprenditore o il titolare di partecipazioni rilevanti trasferiscono ai loro discendenti rispettivamente l’azienda o le proprie quote.

 

Il Caso

La Corte di cassazione, con la sentenza 29506 del 24 dicembre del 2020, emanata in materia di imposizione indiretta relativa alle attribuzioni effettuate nel contesto di un patto di famiglia, introduce delle importanti riflessioni su aspetti fondamentali di questo istituto, spesso caratterizzati da notevoli divergenze interpretative.
Nella fattispecie specifica si trattava di tassare la liquidazione effettuata dal legittimario assegnatario a favore del proprio fratello (legittimario non assegnatario), ma la Suprema Corte approfitta di tale circostanza per soffermarsi su aspetti centrali quali l’individuazione dei soggetti che devono partecipare alla stipula del patto di famiglia e l’ammissibilità di un patto di famiglia avente struttura “verticale”.