diritto societario
|
18 settembre 2021

Entra in vigore il Registro dei Pegni mobiliari non possessori

Dal 25 agosto 2021 è in vigore il Regolamento concernente il registro dei pegni mobiliari non possessori, istituito con il Decreto 114/2021 del ministero dell’Economia di concerto con quello della Giustizia.

A garanzia dei soli crediti inerenti all’attività d’impresa, sarà possibile costituire in pegno beni determinabili o determinati e senza necessità di privarsi del possesso degli stessi.

Ciò renderà più agile l’accesso al credito da parte delle imprese italiane, che potranno continuare ad utilizzare i beni oggetto del pegno, non essendo più necessario, ai fini di una valida costituzione, il requisito dello spossessamento del bene.

L’atto costitutivo del pegno sarà iscritto al Registro dei Pegni mobiliari non possessori per garantire l’opponibilità verso i terzi. Il Registro è istituito presso l’Agenzia delle Entrate, che ne cura la gestione con la vigilanza del Ministero di Giustizia, è tenuto presso un apposito ufficio situato a Roma ed è interamente informatico.

La sua realizzazione dovrà avvenire entro otto mesi dall’entrata in vigore del regolamento.

 

Seguiteci su LinkedIn