non profit
|
19 novembre 2021

In dirittura di arrivo il decreto del MISE che rende operativi gli incentivi per le società benefit

Con un comunicato stampa del 18 novembre 2021 il Ministero dello sviluppo economico annuncia la firma da parte del Ministro Giorgetti del decreto attuativo che promuove la costituzione o la trasformazione in società benefit di imprese presenti sul territorio nazionale.

Il provvedimento, firmato anche dal Ministro dell’economia e delle finanze, è stato inviato alla Corte dei conti per la registrazione.

Con questo provvedimento diventa operativa l’agevolazione introdotta sotto forma di credito d’imposta nella misura del 50% dei costi di costituzione o trasformazione in società benefit, compresi quelli notarili e di iscrizione nel registro delle imprese nonché le spese inerenti all’assistenza professionale e alla consulenza.

L’agevolazione introdotto dall’art. 38 ter del decreto Rilancio riguardava inizialmente i costi sostenuti fino al 31 dicembre 2020, termine successivamente prorogato al 30 giugno 2021 dal decreto Proroga termini e da ultimo, in sede di conversione del decreto Sostegni bis, ulteriormente posticipato al 31 dicembre 2021, un anno in più rispetto alla previsione originaria.

Con l’ultimo provvedimento sono inoltre stati ampliati i costi ammessi al beneficio che comprendono i costi notarili e di iscrizione nel registro delle imprese e le spese inerenti all’assistenza professionale e alla consulenza sostenute e direttamente destinate alla costituzione o alla trasformazione in società benefit.

Il credito di imposta deve essere utilizzato in compensazione, con il limite di 10.000 euro per contribuente, ed è riconosciuto fino all’esaurimento dell’importo massimo di 7 milioni di euro, che costituisce limite di spesa.

 

Seguiteci su LinkedIn