fiscalità
|
10 novembre 2021

L’imposta sulla clausola penale va pagata?

La decisione n. 251 del 22 ottobre 2021 della CTP di Pesaro sembra confermare il cambio di direzione dell’imponibilità dell’imposta di registro sulla clausola penale. 

L’articolo 1382 del Codice Civile identifica la clausola penale come una clausola accessoria. Per questa sua accessorietà al contratto in cui è inserita, non è espressione di autonoma capacità contributiva e quindi non è soggetta ad un’imposta di registro ulteriore.

Questa conclusione potrebbe, però, aggravare ulteriormente una situazione già complicata in quanto sarebbe tassabile quel contratto che, riferendosi a un contratto già stipulato, preveda una penale in caso di inadempimento. In questo modo la penale avrebbe vita propria in caso di inadempimento, non essendo più accessoria al contratto.

 

Seguiteci su LinkedIn