fiscalità
|
22 maggio 2020

Decreto Rilancio: proroga dei termini per i versamenti tributari, contributivi e assicurativi

Il Decreto Rilancio ha ulteriormente prorogato al prossimo 16 settembre la scadenza già prevista per il 30 giungo dal precedente Decreto Cura Italia per quanto riguarda la sospensione dei versamenti in autoliquidazione di ritenute e trattenute relative all’addizionale regionale e comunale, iva e contributi previdenziali e assistenziali.

I presupposti per vedersi riconosciuto il differimento di tali versamenti sono:

– decremento del fatturato di almeno il 33 % per i contribuenti che nel 2019 hanno registrato un fatturato inferiore a 50 milioni di euro

– decremento del fatturato di almeno il 50 % per i contribuenti che nel 2019 hanno registrato un fatturato superiore a 50 milioni di euro.

In particolare, il versamento potrà effettuarsi in un’unica soluzione entro il 16 settembre oppure mediante rateizzazione fino a un massimo di 4 rate mensili a decorrere dal mese di settembre.

 

Seguiteci su LinkedIn