diritto societario
|
14 luglio 2020

Decreto Semplificazioni: aumenti di capitale ed esclusione del diritto di opzione a maggioranza semplice

Il Decreto Semplificazioni ha previsto che, fino al 31 dicembre 2020, in virtù dell’emergenza sanitaria, nelle Spa emittenti strumenti finanziari diffusi tra il pubblico, per deliberare aumenti di capitale in natura saranno sufficienti le maggioranze assembleari semplici.

Pertanto, ciò significa che sarà possibile procedere all’operazione di aumento del capitale in natura quando, in prima o seconda convocazione, sarà rappresentata in assemblea almeno la metà del capitale sociale.

Inoltre, con le medesime maggioranze semplici e, quindi, in deroga alla maggioranza qualificata dei 2/3 prevista del codice civile o da altre maggioranze statuariamente previste, il Decreto prevede che, fino al 31 dicembre 2020 e per la medesima tipologia di Spa, sarà possibile prevedere all’interno dello statuto clausole che escludono il diritto di opzione fino al 10% del capitale sociale.

 

Seguiteci su LinkedIn