real estate
|
24 giugno 2022

Certificato di Idoneità Statica: l’ulteriore differimento dei termini

Con la determinazione dirigenziale del 20 giugno 2020 sono stati ulteriormente differiti i termini per l’applicazione dell’art. 11.6 del Regolamento Edilizio del Comune di Milano che prevede l’obbligo per i notai di allegare all’atto di vendita il Certificato di Idoneità Statica (CIS).

Il CIS di un edificio è un documento che attesta le condizioni di sicurezza dello stesso e che deve essere rilasciato, a seguito di una specifica procedura di verifica, da un tecnico abilitato. Il Regolamento Edilizio del Comune di Milano stabilisce che i proprietari e gli amministratori condominiali di tutti gli edifici con più di 50 anni devono essere in possesso di questa certificazione.

I termini per l’applicazione dovevano originariamente decorrere dal 26 novembre 2014, data di entrata in vigore del Regolamento, ma poi sono stati più volte rinviati. In previsione dell’emanazione di un nuovo Regolamento Edilizio, e in ragione della sentenza del TAR Lombardia n. 852/2022 che ha dichiarato illegittimo il comma 6 che poneva in capo ai notai l’obbligo di allegazione, l’Amministrazione Comunale ha deciso di rimandare l’applicazione della norma sino all’entrata in vigore di quest’ultimo.

 

Seguiteci su LinkedIn